12a di campionato: Calvina-Ciliverghe 2-1

Si scrive derby, si legge Calvina. Dopo la rimonta vincente di Breno della nona giornata, chiave di volta della stagione, i biancoazzurri centrano la seconda vittoria in sfide tutte bresciane, imponendo un sofferto 2-1 al Ciliverghe. In superiorità numerica per cinque sesti di partita, i ragazzi di mister Florindo trovano il vantaggio in un primo tempo molto positivo, ma subiscono il ritorno dei mazzanesi nella ripresa, che raggiungono meritatamente il pari, sfiorano il vantaggio ma nel loro momento migliore subiscono la stoccata calvisanese. Dopo sette interminabili minuti di recupero Sorbo e compagni possono festeggiare tre punti pesanti in ottica salvezza, che permettono loro di mettere fuori la testa dalle sabbie mobili della zona play out, scambiandosi di posizione proprio con i rivali di giornata.

Il match cambia faccia già al 15′: Crema trova un filtrante per Bittaye, che si trova libero di puntare la porta, ma Sanni lo trattiene commettendo il più classico dei falli da ultimo uomo. Il sig. Rodigari estrae il rosso e per il Ciliverghe la strada è già in salita. Al 18′ Delcarro impatta di testa un cross di Turlini, ma Valtorta fa muro; risponde Mozzanica dalla distanza, impegnando Sellitto. Al 29′ la gara si sblocca con un gol già candidabile ad entrare nella top 3 stagionale: Zanolla mette una palla morbida dalla sinistra sul secondo palo, dove è appostato Recino, che fa la sponda e rimette in centro per Bittaye; il giocatore gambiano, superato dalla palla, si inventa un colpo a scorpione che esalta gli spettatori in tribuna, ma che soprattutto vale il punto dell’1-0. La Calvina gestisce bene il campo, facendo valere la superiorità numerica e senza rischiare nulla. L’ultima chance del primo tempo se la costruisce Recino, senza però concretizzarla.

La seconda frazione racconta tutta un’altra storia. Il Ciliverghe occupa alla perfezione il campo e, nonostante i 10 uomini, fa la partita. Al 15′ Belotti trova la deviazione vincente su punizione di Franzoni, ma l’assistente alza la bandierina: fuorigioco e gol annullato. Al 21′ Delcarro serve sulla corsa Turlini, che entra in area senza riuscire a superare Valtorta. Un minuto dopo Ait Bakrim, da poco entrato per aumentare la pericolosità offensiva gialloblu, sfrutta alla perfezione un’azione personale dell’ex di giornata, Franzoni, per battere Sellitto. Al 31′ il numero 1 calvisanese si supera deviando sulla traversa una punizione chirurgica di Mozzanica, poi sulla ribattuta Sorbo salva di testa sulla linea la conclusione di Ait Bakrim. La sfida Franzoni-Sellitto si ripresenta al 33′ e ancora una volta è il classe 2002 ad uscirne vincitore. Il 34′ è il minuto della svolta. Nel miglior momento ospite, Brunelli decide l’incontro con un tap-in ravvicinato, conseguenza di un cross tagliente di Recino. Il Ciliverghe subisce il colpo e nel rimanente tempo di gioco si segnalano più occasioni della squadra di casa, che capitano tutte sui piedi di Recino, nessuna delle quali sfruttata. L’ultimo spavento arriva da una girata di De Angelis, che si alza sopra la trasversale.

A fine gara mister Florindo non riesce a trattenere un largo sorriso: «Abbiamo cambiato qualcosa nella disposizione in campo, con Bracaletti tornato titolare dietro le due punte. Penso non se l’aspettassero e sono contento di come abbiamo approcciato alla gara. Lo sono molto meno per il secondo tempo, devo rendere loro merito per averci messo in grande difficoltà, dobbiamo lavorare molto sulla gestione delle partite, a maggior ragione in occasioni come quella di oggi. Dobbiamo controllare il gioco con maggiore tranquillità, potevamo e dovevamo soffrire di meno, ma questi 3 punti erano troppo importanti e me li tengo stretti». Domenica prossima si torna al “Tre Stelle” per un altro testa a testa delicatisso, quello con il Vigor Carpaneto, fanalino di coda del girone D. Con quattro vittorie nelle ultime sei partite, quelle gestite direttamente da mister Florindo, la Calvina può guardare ai prossimi appuntamenti con una ritrovata serenità.

IL TABELLINO

Calvina-Ciliverghe 2-1

CALVINA (4-3-1-2): Sellitto; Turlini, Chiari, Sorbo, Zanolla (26′ st Baronio); Crema (24′ st Brunelli), Meduri, Delcarro; Bracaletti; Recino, Bittaye (38′ st Pellegrini). (Garletti, Broli, Rizzi, Scuderi, Maffioletti, Gbelle). Allenatore: Michele Florindo.
CILIVERGHE (4-3-1-2): Valtorta; Avesani, Belotti, Sanni, Menni; Sola, Mozzanica, Vignali; Franzoni; De Angelis, Confalonieri. (Magoni, Panelli, Manu Aning, Maspero, Miglio). Allenatore: Filippo Carobbio.
ARBITRI: Nicolò Rodigari di Bergamo; Andrea Manzini di Voghera ed Edoardo Maria Brunetti di Milano.
RETI: pt 29′ Bittaye (Cal); st 22′ Ait Bakrim, 34′ Brunelli (Cal).
NOTE: espulso Sanni al 15′ pt per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Zanolla (Cal), Crema (Cal), Sola, Florindo (Cal), Carobbio, Vignali, Belotti, Sellitto (Cal). Recupero: 1′ e 7′. Spettatori: 250 circa.