16a di campionato: Sasso Marconi-Calvina 1-2

Fuori dalla zona play out. Il primo pensiero dopo il successo esterno di oggi pomeriggio va necessariamente alla classifica, che per la prima volta concede alla Calvina una posizione di centro classifica, estranea da quelle colorate di rosso. Il 2-1 di Sasso Marconi, arrivato in rimonta per merito di due rigori guadagnati e realizzati con freddezza nel secondo tempo da Giorgio Recino, ci porta fuori dalle sabbie mobili, invischiando nella lotta per non perdere la categoria proprio gli avversari di oggi. Un premio meritato per il lavoro di mister Florindo: arrivato con la dote di 0 punti dopo 6 giornate, ha saputo raccogliere 18 punti nelle successive 10.

Florindo approccia alla partita con un inedito 4-4-2, schierando tutti i nuovi arrivi, ad eccezione dell’ultimissimo, Cazzamalli, che si accomoda in panchina. Al 9′ Boldrin, che si rivelerà tra i migliori in campo, salva sulla linea un tiro a botta sicura di Rrapaj, 2′ più tardi i bolognesi reclamano un rigore per fallo di mano dello stesso terzino sinistro, ma l’arbitro non accorda. Sellitto respinge al 14′ un colpo di testa di Draghetti, ma dopo 4′ si arrende a Galeotti, che converte in rete un cross di Magliozzi. Di Delcarro, alla mezz’ora, l’occasione più importante per gli ospiti. Tra 15′ e 16′ della ripresa il Sasso Marconi può affondare il colpo del ko, ma prima la traversa su Della Rocca, poi un miracolo di Sellitto su Serra, tengono a galla i biancoazzurri. Florindo capisce che serve una scossa e sceglie di inserire contemporaneamente Zanolla, Bracaletti e Cazzamalli: è la svolta. La Calvina prende in mano la gara, va in gol due volte dal dischetto con il suo numero 9, Recino, e si mangia almeno tre chance nitide per mettere il punto esclamativo sulla vittoria esterna, che arriva comunque, con qualche sofferenza in appendice.

Mister Michele Florindo, a fine match, legge così la pesante vittoria odierna: «Mi godo il risultato, i ragazzi si meritano di passare finalmente una serata in tranquillità. Il 4-4-2 iniziale è stato dovuto dalle esigenze: con Meduri out e Bracaletti non al meglio non potevo riproporre il rombo. Ho avuto ottime risposte dai nuovi arrivati, sia dai tre che sono partiti, che da Cazzamalli: è arrivato all’ultimo secondo, ma quando ce l’hai lì seduto in panchina ti viene voglia di metterlo. Ma hanno fatto molto bene anche Zanolla e Braca, mi hanno permesso di tornare al 4-3-1-2 e lì la partita è girata. Spiace non averla chiusa, sul 2-1 abbiamo avuto occasioni clamorose. Ma si vede che quest’anno siamo destinati a soffrire fino al novantesimo».

IL TABELLINO

Sasso Marconi – Calvina 1-2

SASSO MARCONI: Masinara; Mele, Magliozzi (39′ st Olonsakin), Prati, Cosner, Serra, Seck, Galeotti (36′ st Tonelli), Della Rocca, Draghetti (34′ st Grazdhani), Rrapaj. (Cordisco, Satalino, Monti, Zannoni, Mannocci, Galassi). Allenatore Franco Farneti.
CALVINA (4-4-2): Sellitto; Turlini (18′ st Zanolla), Chiari, Sorbo, Boldrin; Boreggio (18′ st Cazzamalli), Crema, Delcarro, Bittaye (18′ st Bracaletti); Recino, Valenti. (Garletti, Baronio, Broli, Brunelli, Pellegrini, Maffioletti). Allenatore Michele Florindo.
ARBITRI: Antonio Di Reda di Molfetta; Francesco Leonetti di Frattamaggiore, Francesco Longobardi di Castellammare di Stabia.
RETI: pt 18′ Galeotti; st 25′ rig. Recino (C), 35′ rig. Recino (C).
NOTE: ammoniti Prati, Boldrin (C). Recupero: 1′ e 3′. Spettatori: 100 circa.