17a di campionato: Calvina-Forlì 3-0

La Calvina più spietata della stagione chiude l’andata con una scossa di energia schiantando una delle migliori squadre del girone D di Serie D, il Forlì, mantenendo contemporaneamente la porta inviolata come non era mai successo finora. Il 3-0 del 90′ porta la firma d’autore dell’ultimo arrivato, Mattia Mauri, autore di una doppietta e di quello che al fantacalcio si chiamerebbe “quality assist”, regalando la gioia personale ad Andrea Delcarro, ora capocannoniere solitario dei biancoazzurri. Loro i giocatori che occupano il tabellino, ma la vittoria è frutto di una prestazione di squadra di assoluta attenzione, a partire da un capitan Sorbo leader e trascinatore. Ora le feste natalizie, per poi riprendere domenica 5 gennaio, ancora in casa, contro la capolista Mantova. Come dice mister Florindo – uno dei principali artefici della rincorsa che vede i calvisanesi ora a +4 sulla zona playout – col girone di ritorno inizierà un nuovo campionato. Per non tornare in sofferenza e nutrire nuove ambizioni servirà approcciarlo così come si è terminata l’andata.

Il risultato finale non deve ingannare. A Desenzano arriva sì un Forlì incerottato, ma pur sempre consapevole della propria forza. Mister Paci schiera per necessità Pacchioni, una punta, accanto a Vesi, a comporre la cerniera centrale della difesa. Normale che la retroguardia possa andare in difficoltà. Dalla metà campo in su però i romagnoli girano che è un piacere e fino al vantaggio casalingo riescono a tenere la Calvina chiusa nella propria metà campo, senza tuttavia creare grossissimi grattacapi a Sellitto. I bresciani, invece, si rendono molto pericolosi con ripartenze fulminanti, merito di Mauri e Bracaletti, che si fanno trovare tra le linee e lì fanno la differenza. Ne scaturiscono tre occasioni clamorose: la respinta sulla linea di Pacchioni sul tiro a botta sicura di Crema, il palo interno di Recino e l’uno contro uno vinto da De Gori ancora contro il numero 9 biancoazzurro. L’arma migliore del Forlì è il mancino di Pellecchia, che semina spesso il panico, sia con imbucate centrali che con tiri dalla distanza.

Zabre e Souare sono fuori partita, Paci non perdona e inserisce a inizio ripresa Gomez pivot e Pop davanti alla difesa, trasformando il 4-2-3-1 di partenza in 4-3-3. Cazzamalli al 9′ non riesce a deviare per un soffio un pallone che attraversa l’area piccola, ma al 10′ cambia il match: Crema entra dentro il campo in zona trequarti, gioca verso Bracaletti, che però non controlla, la palla vaga a centro area dove compare Mauri, che in girata fa esultare tutta la tribuna desenzanese. Il Forlì accusa il colpo e al 24′ l’ex Ciliverghe e Feralpisalò concede il bis: Recino buca dalla sinistra su palla verticale di Sorbo, si lancia verso la porta, piazza un destro a giro che De Gori devia sui piedi di Mauri, il cui facile tap-in mette la parola fine al match. 3 minuti più tardi ancora Mauri manda in rete Delcarro, per il punto esclamativo. Unico segnale dai biancorossi la traversa interna colpita da Gomez a un minuto dal 90′.

La gioia sul volto di Michele Florindo parla chiaro: il peggio sembra essere passato. Ma guai a fermarsi ora: «Non scherziamo, si guarda sempre e solo alla salvezza. Quando arriveremo ai 40 punti ne riparleremo. Ma voglio sottolineare quanto questo gruppo meriti le ultime soddisfazioni che ci siamo tolti in quest’ultimo periodo. Per gruppo metto dentro tutto, dal presidente Roberto Marai al magazziniere Beppe Agostini, dai direttori ai giocatori. Sono davvero felice che mi abbiano chiamato. Un’ultima parola la voglio spendere per Luca Garletti: ho avuto la possibilità di fargli fare qualche minuto perché volevo che gli venisse riconosciuto l’impegno e la partecipazione di questi mesi. Probabilmente da domani ci lascerà, per questioni di scelte personali: non possiamo che dirgli grazie e fargli un grande in bocca al lupo per il suo futuro».

IL TABELLINO

Calvina – Forlì 3-0

CALVINA (4-3-1-2): Sellitto (42′ st Garletti); Zanolla, Chiari, Sorbo, Boldrin; Crema (30′ st Boreggio), Cazzamalli, Delcarro; Bracaletti (40′ st Gbelle); Recino (35′ st Valenti), Mauri (32′ st Bittaye). (Turlini, Baronio, Broli, Brunelli). Allenatore Michele Florindo.
FORLI’ (4-2-3-1): De Gori; Baldinini, Pacchioni (29′ st Favo), Vesi, Gkertsos; Albonetti, Ballardini; Pellecchia, Buonocunto, Zabre (1′ st Pop); Souare (1′ st Gomez). (Stella, Zamagni, Bedei, Pastorelli, Riccardo Marzocchi, Francesco Marzocchi). Allenatore Massimo Paci.
ARBITRI: Lucio Felice Angelillo di Nola; Marco Tonti di Ancona, Giovanni Boato di Padova.
RETI: st 10′ e 24′ Mauri, 27′ Delcarro.
NOTE: ammoniti Pacchioni, Buonocunto, Mauri (C), Vesi. Recupero: 0′ e 5′. Spettatori: 300 circa.