22a giornata di campionato: Calvina-Progresso 5-0

La Calvina non si ferma più. Sulla ruota di Bologna escono il 9, il 5 e il 7, i numeri della maglia del gran trascinatore di giornata, dei gol segnati tutti in una volta nel pomeriggio desenzanese e dei risultati utili consecutivi che la squadra di mister Michele Florindo ha inanellato nelle ultime sette uscite. Il 5-0 imposto al Progresso, marchiato a fuoco dall’hat-trick di Giorgio Recino, regala un ulteriore boost di entusiasmo ad un gruppo che si fa di domenica in domenica più granitico, che ha scacciato i fantasmi della zona retrocessione e che comincia ad affacciarsi seriamente a quella playoff, lontana oggi solo 2 punti.

Sta diventando un marchio di fabbrica, anche perché è un tasto sul quale l’allenatore spinge forte ad ogni gara: iniziare i match con il massimo dell’aggressività. Anche oggi il gol che sblocca la partita arriva nei primi minuti di gioco, non solo, è accompagnato da un’ondata di energia che travolge i bolognesi: dopo il vantaggio segnato da Recino su invito di Mauri al 6′, all’11’ i ruoli si invertono, per il 2-0 dell’ex Feralpisalò. Al quarto d’ora Re Giorgio bissa con una percussione individuale e a fine frazione chiude la tripletta personale scaraventando in rete una palla vagante a centro area, tenuta viva da Crema, uno degli mvp di giornata. Gli ospiti sono all’angolo, le uniche occasioni arrivano con tiri dal limite dell’area, che però non sortiscono effetto.

Nel secondo tempo mister Moscariello prova a rimescolare le carte inserendo tre giocatori tutti assieme, ma ormai i buoi sono scappati dal recinto. La Calvina abbassa fisiologicamente l’attenzione e Sellitto è fondamentale per spegnere sul nascere ogni velleità del Progresso: pregevole in particolare il volo d’angelo con cui toglie dal sette un tiro preciso di Lodi. Poco prima della mezz’ora Delcarro, vero attaccante aggiunto di questa squadra, devia di testa in gol un calcio d’angolo tagliato di Mauri, mettendo nero su bianco la parola “manita” su questa esaltante ventiduesima domenica di Serie D.

Vietato pensare che il campionato da qui in avanti sia in discesa, ma un applauso questi ragazzi se lo meritano ed è la loro guida, Michele Florindo, il primo a riconoscerglielo: «Abbiamo provato ad aggredirli subito in avanti, per far male subito, ci siamo riusciti, poi dopo aver indirizzato la gara le cose si sono semplificate. Ho visto un atteggiamento importante. Voglia e determinazione da parte di tutti, senza dimenticare la qualità che siamo riusciti ad esprimere: dobbiamo continuare su questa strada. Sono molto contento di non aver subito gol per altri 90 minuti, Sellitto anche oggi ha fatto degli ottimi interventi. Ora c’è il Fiorenzuola, per noi sarà un grande banco di prova, con le motivazioni e con la voglia possiamo ottenere qualcosa di speciale».

IL TABELLINO

Calvina-Progresso 5-0

CALVINA (4-3-1-2): Sellitto; Turlini, Ruffini, Sorbo, Boldrin (28′ st Baronio); Crema (23′ st Brunelli), Cazzamalli (34′ st Gbelle), Delcarro (34′ st Boreggio); Bracaletti; Recino (14′ st Valenti), Mauri. (Ravelli, Chiari, Meduri, Bittaye). Allenatore: Michele Florindo.
PROGRESSO (4-4-2): Bruzzi; Fiore, Cestaro, Chmangui, Testoni (1′ st Cocchi); Rossi (23′ Matta), Menarini, Gulinatti (1′ st Lodi), Luca Esposito; Zattini (1′ st Salvatori), Bertetti (36′ st Tanoh). (Tartaruga, Cantelli, Bonvicini, Marchetti). Allenatore: Roberto Moscariello.
ARBITRI: Carlo Esposito di Napoli; Pietro Anile di Acireale, Fabio Pomini di Verona.
RETI: pt 6′, 15′, 39′ Recino, 11′ Mauri; st 29′ Delcarro.
NOTE: ammoniti Menarini, Bertetti, Fiore. Recupero: 1′ e 3′. Spettatori: 200 circa.