6a di campionato: Calvina-Fiorenzuola 0-1

Nemmeno giocare d’anticipo porta fortuna alla prima squadra della Calvina, che oggi pomeriggio ha raccolto la sesta sconfitta consecutiva del proprio campionato, cedendo in casa ad un quadrato e cinico Fiorenzuola, ora seconda forza solitaria del girone D di Serie D. Ancora una volta i biancoazzurri raccolgono meno di quanto avrebbero oggettivamente meritato, non riuscendo a concretizzare le palle gol costruite durante la gara e, di contro, venendo punita regolarmente al primo momento di disattenzione. La classifica ora si fa decisamente deficitaria e preoccupante.

Nella formazione titolare schierata da mister Matteo Serafini, che torna al suo posto in panchina dopo le due giornate di squalifica, ci sono almeno un paio di novità importanti: in porta va Sellitto, fino a settimana scorsa portiere della Juniores, mentre a sostituire l’infortunato Bracaletti (che ne avrà per una decina di giorni) è Crema, una scelta che chiama un cambio di modulo, il ritorno cioè al 4-2-3-1, con Delcarro spostato sulla linea dei trequartisti, a destra. In difesa si rivede Broli, anche perché il trauma cranico patito da Zanolla nella trasferta col Progresso non è ancora stato smaltito dal 2001 di scuola Udinese. Il Fiorenzuola risponde con un 4-3-3 che mira più a coprire che a ferire, anche se i piacentini dimostrano in più di un’occasione di avere buone doti di palleggio e trame offensive.

Che, tuttavia, nel primo tempo non si vedono. Il pressing in avanti furioso della Calvina non permette agli ospiti di creare nulla nei primi 45 minuti. Gli azzurri (che indossano la muta con sponsor Vaia in onore di Bruno Vaia, ex presidente calvisanese scomparso in mattinata) occupano con costanza la metà campo avversaria, anche se non si rendono quasi mai pericolosi, eccezion fatta per un tiro di destro dal limite di Brunelli, che sfiora il palo alla destra di Battaiola.

I primi 10 minuti della ripresa indirizzano il match. Al 5′ Delcarro interviene scomposto in area su un avversario, 60 secondi dopo Piraccini sta festeggiando il vantaggio dei suoi dopo aver battuto Sellitto dal dischetto. La reazione della Calvina è immediata e 5′ dopo la stessa occasione di incidere capita sui piedi di Recino, che si presenta dagli 11 metri dopo che Bittaye, al primo squillo della sua partita, si era guadagnato il rigore. Il bomber milanese, solitamente impeccabile, apre troppo il piatto destro, spedendo la palla sul palo esterno. Si rimane così sullo 0-1. La spinta dei bresciani non cala, i cambi danno nuovo vigore ma Battaiola non compie parate, al contrario di Sellitto, che risponde presente disinnescando tre conclusioni in porta nel momento di massimo sforzo dei compagni. Pur concedendo un po’ di spazio in contropiede, la Calvina riesce a costruirsi almeno due occasioni nitide per raggiungere il pari: al 31′ Brunelli alza di testa da due passi un corner battuto da Bittaye; al 43′, sempre da calcio piazzato spiovente da sinistra, capitan Sorbo stacca prepotente a centro area, vedendosi però respinto il tiro sulla linea di porta.

Non succede più nulla fino al fischio finale, che regala 3 punti d’oro agli emiliani, assieme al provvisorio secondo posto solitario in classifica alle spalle del Mantova, e un’altra settimana di fantasmi per la Calvina, ancora ferma al palo dopo 6 giornate.

IL TABELLINO

Calvina-Fiorenzuola 0-1

CALVINA (4-2-3-1): Sellitto; Turlini, Chiari, Sorbo, Broli (44′ st Veneziani); Meduri, Brunelli; Delcarro (42′ st Baronio), Crema (21′ st Pellegrini), Bittaye (37′ st Maffioletti); Recino. (Garletti, Gregorio, Gbelle, Vavapini, Rizzi). Allenatore Matteo Serafini.
FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola; Olivera, Bruzzone, Cavalli, Guglieri ; Amore (26′ st Tunesi), Zaccariello, Guerini; Tognoni, Piraccini (40′ st Bigotto), Pozzebon (14′ st Arrondini). (Bertolazzi, Carrara, Vago, Bajc, Hataway, Moukam). Allenatore: Cammaroto (Tabbiani squalificato).
ARBITRI: Viapiana di Catanzaro; Serra di Tivoli e Aceti di Cassino.
RETI: st 6′ rig. Piraccini.
NOTE: ammoniti: Delcarro, Tognoni (F), Veneziani. Spettatori: 150 circa. Corner: 5-3 per la Calvina. Recupero: 0′ e 4′.