8a di campionato: Calvina-Correggese 1-2

Il campo di casa è ancora stregato: l’ottava giornata del girone D di Serie D si chiude per la Calvina con un’altra sconfitta, la settima di questo campionato. La Correggese passa 2 a 1 in rimonta, trovando le reti del pareggio e del sorpasso negli ultimi 10 minuti di partita. Ai biancoazzurri non è sufficiente una prova di grande dedizione ed attenzione, gli emiliani fanno valere la loro qualità con un gioco costruito sul possesso palla e sulla pazienza nel trovare il varco giusto per offendere.

Sul risultato finale pesa il fatto di non aver ottimizzato lo sforzo e le occasioni prodotte nel primo tempo. La Correggese ha il pallino del gioco ma la Calvina non soffre quasi per nulla le iniziative ospiti, riuscendo a chiudere le maglie al limite della propria area e trovando i tempi giusti anche per aggredire a tutto campo gli avversari. Dalle palle recuperate nascono frequentemente ribaltamenti che mettono in difficoltà gli emiliani. Il primo squillo è però biancorosso, con Franchini che colpisce il palo lontano direttamente dalla bandierina. Sulla corsia di destra i ragazzi di mister Florindo trovano spazio per incursioni profonde in area: succede prima a Turlini e poi a Recino, ma le loro conclusioni da ottima posizione risultano imprecise. In mezzo c’è la rete del vantaggio casalingo, che arriva da schema d’angolo, come quelle di Delcarro (oggi assente per squalifica) della domenica precedente; stavolta non si tratta di costruzione pulita, perché la difesa riesce in una prima respinta, ma sulla palla in uscita è bravo Brunelli a calciare di sinistro all’angolino. Prima dell’intervallo Franchini ci riprova con una soluzione balistica personale, mancando però lo specchio, ma è principalmente la Calvina a mancare il colpo del 2-0, ancora da schema su calcio piazzato: Meduri serve il taglio di Bittaye, che controlla bene ma, dal limite dell’area piccola, svirgola clamorosamente il tiro.

La seconda frazione di gioco, al contrario della prima, è quasi totalmente di marca reggiana. Le forze per aggredire e ripartire vengono pian piano meno, i bresciani si schiacciano davanti alla propria porta ed il possesso palla avversario comincia a diventare molto più pericoloso, almeno in potenza. Parate importanti di Sellitto non se ne ricordano, ma la percezione che il pareggio possa arrivare da un momento all’altro esiste, anche perché la difesa biancoazzurra non riesce a far altro che allontanare i palloni recuperati, senza riuscire a gestirli. Così la partita si ribalta. Prima è ancora Franchini a far spaventare il pubblico locale, con una punizione da oltre 30 metri deviata sulla traversa da Sellitto. Poi, anche grazie ai cambi di giocatori e sistema imposti da mister Serpini, la Correggese trova i gol partita. Il pari arriva dal dischetto, merito di Saporetti, il vantaggio esterno, a 2 minuti dal 90°, grazie ad uno dei nuovi entrati, Lessa Locko, cinico a raccogliere in piena area un flipper tra attaccanti e difensori, tramutandolo nel piazzato del 2-1. La Calvina non ha energie per creare nessun altro pericolo per la porta difesa da Sorzi ed il match si chiude sull’1-2.

Visibilmente deluso per la vittoria solo sfiorata, mister Michele Florindo commenta così la sua prima sconfitta da allenatore della Calvina: «Peccato, siamo stati sfortunati negli episodi e siamo stati puniti oltre i nostri demeriti. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, avevo preparato la partita per togliere la profondità a due attaccanti velocissimi come Saporetti e Carrasco, perciò sapevamo che il baricentro nostro sarebbe stato basso. Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene, senza mai soffrire e costruendo diverse occasioni: saremmo dovuti andare sul 2-0. Nel secondo tempo abbiamo subito di più, ci hanno messo lì, ma in definitiva fino all’ingenuità del rigore procurato non avevamo mai concesso nulla. Abbiamo fatto molto bene per quasi tutta la partita, ma quel paio di errori commessi ci sono costati molto. Va riconosciuto che oggi abbiamo avuto di fronte a noi una grande squadra, che ha trovato nuova linfa nelle sostituzioni, mentre dal canto nostro assenze come quelle di Delcarro e Bracaletti pesano parecchio. Teniamo buona la prestazione e le cose positive e guardiamo avanti con fiducia».

IL TABELLINO

Calvina-Correggese 1-2

CALVINA (4-3-3): Sellitto; Turlini, Chiari, Sorbo, Broli; Crema, Meduri, Brunelli (41′ st Pellegrini); Baronio (24′ st Maffioletti), Recino, Bittaye. (Garletti, Zanolla, Bimbasic, Vavapini, Gbelle, Bracaletti, Veneziani). Allenatore Michele Florindo.
CORREGGESE (4-3-1-2): Sorzi; Ghizzardi (30′ st Barbieri), Valeriani, Calanca, Casini (30′ st Lessa Locko), Landi, Sarzi Maddidini (13′ st Ricco), Messori (13′ st Bosio); Franchini; Saporetti (44′ st Mandelli), Carrasco Nunez. (Rossi, Fattori, Fiorini, Retucci). Allenatore Cristian Serpini.
ARBITRI: Petrov di Roma 1; Pacifici di Arezzo, Piomboni di Città di Castello.
RETI: pt 19′ Brunelli; st 38′ rig. Saporetti, 43′ Lessa Locko.
NOTE: ammoniti Ghizzardi (Co.), Crema, Maffioletti. Spettatori: 200 circa. Recupero: 1′ e 4′.