Tag: Cazzamalli

23a di campionato: Fiorenzuola-Calvina 0-1

Trovateli voi degli aggettivi, perché noi obbiettivamente li abbiamo finiti. La Calvina indovina l’ottavo risultato utile consecutivo (sei vittorie, due pareggi, terzo successo in serie), si impone sul campo della seconda forza del campionato (una squadra che stamattina si trovava solo a quattro lunghezze dalla corazzata Mantova), fa salire il record di imbattibilità di Sellitto a 380 minuti (scavalcato Botti del Breno: ora Gian Marco è il nuovo leader bresciano di categoria) e, soprattutto, porta ad un livello superiore la mentalità di un ambiente che ora sta davvero cominciando a credere ad un sogno. A Fiorenzuola d’Arda decide una rete in mischia di Cazzamalli, a 20 minuti dal fischio finale, una zampata che vale molto più di tre punti.

Se il ritardo dai playoff di fatto non cambia (-2), il vantaggio dalla quota salvezza cresce, assestandosi a +9. Si veleggia a 35, quindi a 5 passi dai fatidici 40 punti. Senza montarsi la testa, non si può non essere entusiasti di questa situazione. La cura Florindo è consacrata dai numeri, in particolare quelli relativi a questo inizio di 2020: a inizio stagione nelle prime sei giornate si erano raccolti 0 punti; un girone dopo, nello stesso ritaglio di tempo, il tassametro corre a 14.

Mister Florindo continua a raccogliere i complimenti seminati dagli addetti ai lavori, ma non smette di rimanere lucido di fronte al momento dei suoi biancoazzurri: «Quella di oggi è stata una partita difficile, contro un’ottima squadra, che sa giocare a calcio e per lunghi tratti ha saputo tenere il controllo della gara attraverso il palleggio. Siamo stati bravi a limitarli nel primo tempo, poi nella seconda frazione loro sono calati e siamo riusciti a colpire con Cazzamalli; abbiamo avuto chance per raddoppiare con Mauri e Valenti, ma non posso lamentarmi, devo elogiare tutto il collettivo. Come avevo detto alla vigilia è stato fondamentale chi è entrato dalla panchina, intensità e voglia sono state elevate al massimo. Tutte le persone che lavorano per la Calvina si stanno rilevando importanti, dal presidente al magazziniere, non sono parole scontate. Quando si lavora con questa unione d’intenti si possono ottenere grandi risultati. Devo dire grazie in particolare al mio staff, garantiscono tutti una professionalità esemplare. Continuiamo su questa strada».

IL TABELLINO

Fiorenzuola – Calvina 0-1

FIORENZUOLA: Battaiola; Romeo (29′ st Pozzebon), Guglieri, A. Zaccariello, Corbari, Facchini, Tognoni, Tunesi, Arrondini (23′ st Boilini), Guerrini (29′ st Carrara), Piraccini. (D’Apolito, Vago, G. Zaccariello, Marmiroli, Moukam, Hathaway. Allenatore: Luca Tabbiani.
CALVINA (4-3-1-2): Sellitto; Turlini, Ruffini (41′ st Chiari), Sorbo, Zanolla; Boreggio (14′ st Crema), Cazzamalli, Delcarro, Bracaletti (24′ st Meduri); Recino (27′ st Valenti), Mauri. (Ravelli, Baronio, Gbelle, Brunelli, Bittaye). Allenatore: Michele Florindo.
ARBITRI: Giacomo Casalini di Pontedera; Nicola Zandonà di Portogruaro, Michelangelo Cardinaletti di Jesi.
RETI: st 21′ Cazzamalli.
NOTE: ammoniti Ruffini (C), Recino (C), Tognoni,  Tunesi, Sorbo (C), Corbari, Zanolla (C). Recupero: 2′ e 5′. Spettatori: 350 circa.

19a di campionato: Fanfulla-Calvina 1-2

Un altro piccolo grande passo verso l’obiettivo. La Calvina espugna uno dei fortini della Serie D, il “Dossenina” di Lodi, batte 2-1 il Fanfulla, coglie il quarto risultato utile consecutivo ed aumenta il suo vantaggio dalla zona playout, distante ora 5 lunghezze. Contro i lodigiani, che tra le mura amiche erano stati sconfitti solo dalla capolista Mantova, decidono due deviazioni su schema d’angolo, con le firme di Cazzamalli (alla prima rete in biancoazzurro) e capitan Sorbo. I locali, penalizzati da due espulsioni arrivate nei primi 45 minuti di gara, riescono a riaprire il match a metà ripresa grazie a Palmieri, ma non a rimetterlo in equilibrio. Al fischio finale sono i ragazzi di mister Florindo ad esultare: dopo il pareggio interno con la prima della classe, ecco l’ottava vittoria stagionale. Il modo migliore per battezzare il girone di ritorno.

Il tecnico rodigino non nasconde la soddisfazione per il risultato conseguito, arrivato peraltro dovendo schierare un centrocampo inedito, data la contemporanea indisponibilità causa squalifica di due elementi importanti come Delcarro e Crema. Così Michele Florindo a fine match: «Questa vittoria ha un grande valore. Qui aveva vinto solo il Mantova e oggi abbiamo capito il perché: a parte le condizioni del campo, disastrose, sono quelle ambientali che non ti permettono di giocare a calcio. Le caratteristiche di iperaggressività del Fanfulla ed il clima di continua tensione che si respira in campo e sugli spalti rendono tutto più complicato, ma siamo stati bravi ad adattarci a questa esasperazione. I nostri gol non sono stati casuali, sapevo che sui calci d’angolo tengono sempre tre giocatori alti, ho deciso di accettare l’uno contro uno per poter sfruttare degli schemi d’area, e proprio da corner abbiamo marcato le due reti. I rossi sono stati causati da due falli da ultimo uomo, uno su Recino e uno su Bracaletti. Le occasioni quindi le abbiamo create, nonostante il terreno non aiutasse nel palleggio».

«Ho avuto buone risposte dal trio di centrocampisti, sono stati bravi a leggere le seconde palle. Il loro gol nasce dagli sviluppi di una punizione. La loro forza è quella di non mollare mai e nel finale siamo andati un po’ in sofferenza. Rimane un gran risultato, che comunque non cambierà il mio approccio alla settimana di allenamenti, o alle prossime partite: di essere bello adesso non mi importa nulla, sono arrivato alla Calvina per dare una mano per conseguire la salvezza, bado al sodo e penso ai risultati. In questo senso domenica prossima contro il Crema sarà un altro match fondamentale».

IL TABELLINO

Fanfulla-Calvina 1-2

FANFULLA: Cizza; Baggi, Negri (47′ st Mouddou), Ruzzenenti (1′ st Bertelli), Pascali, Aprile, Scaramuzza, Palmieri, Belleri, Qeros, Radaelli (26′ pt Stefano Bernardini). (Ugazio, Barbieri, Davide Bernardini, De Stefano, Chilafi, Gennari). Allenatore: Andrea Ciceri.
CALVINA (4-3-1-2): Sellitto; Zanolla, Chiari (44′ st Ruffini), Sorbo, Boldrin; Meduri, Cazzamalli, Boreggio (7′ st Brunelli); Bracaletti; Recino, Mauri (47′ st Valenti). (Ravelli, Turlini, Broli, Pellegrini, Gbelle, Bittaye). Allenatore: Michele Florindo.
ARBITRI: Carlo Virgilio di Agrigento; Salvatore Ielardi di Novara, Francesco Carbone di Aosta.
RETI: pt 3′ Cazzamalli (C), 20′ Sorbo (C); st 25′ Palmieri.
NOTE: espulsi Pascali e Stefano Bernardini per falli da ultimo uomo. Ammoniti Aprile, Palmieri, Zanolla (C), Boreggio (C) e Mauri (C). Recupero: 2′ e 6′. Spettatori: 500 circa.

Comunicato ufficiale: Alessandro Cazzamalli si veste di biancoazzurro

L’AC Calvina Sport 1946 comunica il tesseramento del centrocampista classe 1979 Alessandro Cazzamalli. Il giocatore è stato prelevato dal Sant’Angelo Lodigiano, squadra che milita nel girone B di Eccellenza. Durante la lunga e importante carriera, Cazzamalli ha vestito più volte la maglia del Pergo, del Piacenza, ed è stato punto di riferimento di diverse formazioni bresciane, dall’Eccellenza alla C1, dalla Feralpisalò 2003 al Rezzato 2018. Con questo colpo la Calvina si assicura qualità ed esperienza da mettere al centro del proprio gioco, nonché la personalità ed il carisma di un giocatore abituato a competere ai massimi livelli, come testimoniano le diverse promozioni ottenute in oltre vent’anni di calcio giocato. Mister Michele Florindo lo avrà a disposizione già dalla gara di domani, per la quale è stato convocato. Benvenuto Alessandro!

LA SCHEDA

Nome: Alessandro Cazzamalli.
Data di nascita: 30/05/1979.
Città di provenienza: Crema (CR).
Ruolo: centrocampista centrale.
Piede preferito: destro.
Altezza: 189 cm.
Peso: 81 kg.
Carriera: 1997-1998 Pergocrema (C2): 1 presenza/0 gol; 1998-1999 Caravaggio (Eccellenza): 28/1; 1999-2001 Calcense (Lega Pro): 58/11; 2001-2003 Pergocrema (Eccellenza-Serie D): 57/2; 2003-2005 Feralpisalò (Eccellenza-Serie D): 61/10; 2005-2006 Palazzolo (Serie D): 30/10; 2006-2008 Carpenedolo (C2): 59/3; 2008-dicembre 2009 SPAL (C1): 45/3; dicembre 2009-2010 San Marino (C2): 11/1; 2010-2011 Rodengo Saiano (C2): 29/6; 2011-dicembre 2011 Savona (C2): 16/2; dicembre 2011-2012 Pergocrema 11/0; 2012-2014 Pro Piacenza (Serie D): 57/12; 2014-2015 Castiglione (Serie D): 27/5; 2015-2017 Piacenza (Serie D-Serie C): 65/10; 2017-2018 Sdl Rezzato (Serie D): 33/10; 2018-2019 Pergolettese (Serie D): 30/4; 2019-dicembre 2019 Sant’Angelo Lodigiano (Eccellenza): 12/2.