Tag: nuovi acquisti

Andrea Bracaletti è un nuovo giocatore biancoazzurro

L’AC Calvina Sport 1946 rende nota l’acquisizione delle prestazioni sportive del calciatore Andrea Bracaletti. In giornata la firma sul contratto che lo legherà al club per la stagione corrente. Bracaletti, reduce dalla breve esperienza a La Fiorita, San Marino – squadra con la quale ha disputato in luglio da protagonista due partite di preliminari di Europa League -, torna in provincia a distanza di due anni dal trasferimento che lo vide passare dalla Feralpisalò alla Triestina.

Nato il 17 gennaio 1983 a Orvieto (TR), trequartista, esterno d’attacco e all’occorrenza mezzala, di piede destro, “Braca” vanta 493 presenze tra i professionisti, tra i quali ha trascorso l’intera carriera, iniziata nelle giovanili del Genoa e sviluppatasi tra Serie B (Cesena e Avellino), C1/Lega Pro 1 (Sassuolo, Spal, Cassino, Feralpisalò), Lega Pro 2 (Feralpisalò) e Lega Pro/C (Feralpisalò e Triestina). Con i dilettanti de La Fiorita ha inoltre disputato andata e ritorno del primo turno preliminare di Europa League, contro l’Engordany (Andorra). Quella con la Calvina sarà la prima vera esperienza in un campionato dilettanti.

Queste le prime parole di Andrea Bracaletti da giocatore della Calvina: «Nella mia scelta è stato fondamentale il rapporto esistente con il direttore sportivo Eugenio Olli, costruito nei sette anni della mia permanenza alla Feralpi. Ero a casa mia a Orvieto quando si è creata questa possibilità, sinceramente non mi sarei allontanato nuovamente se fosse stata una società diversa a chiamare. Tornare in un ambiente dove sono stato bene e ritrovare persone come Olli era per me una priorità. A 36 anni non mi sento sul viale del tramonto, anche perché fino a gennaio ho giocato e segnato per una squadra che poi ha fatto finale play off di Lega Pro. Quello che mi spinge a rimettermi in gioco in Serie D è la grande voglia di giocare. Qui ritrovo due ex compagni di squadra come Fabio Meduri, con cui ho giocato a Trieste, e Mattia Broli, che ho conosciuto a Salò quando lui era giovanissimo. Non ho ancora parlato con Matteo Serafini, che ho affrontato più volte sul campo nel corso della carriera, ma lo incontrerò presto. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura, il mio desiderio è di tornare in C, anche perché voglio arrivare a 500 presenze tra i pro».

Per la dirigenza calvisanese il nuovo acquisto può diventare un elemento fondamentale del gruppo. Così il presidente Roberto Marai: «Abbiamo una squadra molto giovane e Andrea potrà darci una grossa mano nel nostro percorso di crescita. Ha esperienza, personalità e qualità, è una chioccia ideale per i nostri ragazzi. Avevamo già parlato con mister Serafini, che ha espresso un parere positivo su questa acquisizione. Il trasferimento poteva già essere ultimato alla fine della scorsa settimana, è invece ufficiale da oggi; poco male, l’importante è che ora Andrea faccia parte della Calvina».

Per Eugenio Olli si tratta di un acquisto di grosso spessore tecnico, ma anche affettivo: Bracaletti aveva lasciato la Feralpisalò da capitano, con i record di presenze e gol segnati: «Esserci divisi era stato difficile – racconta il diesse -, non poteva finire così. Sono felice di riabbracciarlo: per parlare del calciatore bastano i grandi numeri prodotti in carriera, ma io sono legato soprattutto alla persona, un bravissimo ragazzo e un uomo vero».

Il punto sul mercato: sei nuovi volti per mister Serafini

Linea verde e qualità, la campagna di rafforzamento dell’AC Calvina Sport ha questi indirizzi. Mossa la prima pedina di peso, con l’acquisto dell’esperto attaccante milanese Giorgio Recino, il diesse Eugenio Olli ha chiuso in settimana altre sei importanti acquisizioni, regalando a mister Matteo Serafini altrettanti profili giovani e di importanti potenzialità.

Dopo le esperienze con l’Avezzano e la Vastese, Lamin Bittaye è pronto ad affrontare la sua nuova avventura in Serie D, indossando i colori della Calvina. Olli l’ha già definito “il nostro Juan Cuadrado”: l’esterno nato in Gambia nel 1995 porta qualità e velocità al reparto offensivo di Serafini. Fosforo e proprietà tecnica sono invece le caratteristiche peculiari di Fabio Meduri, metronomo del 1991 reduce da una stagione vissuta diviso tra Como e Pontisola. Per il centrocampista reggino parlano le oltre 120 presenze in C, oltre alle prestigiose piazze calcate nel corso della carriera: sul suo curriculum, tra le altre, Monza, Foggia, Cosenza, Lumezzane e Triestina.

Linea verde, con una nota di azzurro. Il passato del nuovo direttore sportivo della Calvina e gli ottimi rapporti preesistenti tra la società e la Feralpisalò hanno permesso ad Olli di assicurarsi le prestazioni sportive di due elementi cresciuti nel settore giovanile dei Leoni del Garda. Si vestono di biancoazzurro sia Alessandro Turlini, esterno a tutta fascia classe 2000, sia Andrea Crema, centrocampista del ’99, entrambi reduci dall’esperienza in D al Caravaggio.

Dal Ciserano – ex squadra sia di Serafini che del suo nuovo vice Alessandro Cortinovis – è arrivato un altro 2000, l’esterno d’attacco Luca Maffioletti. Il più giovane del quartetto è infine Alessandro Zanolla. Qui Olli ha pescato in uno dei migliori settori giovanili d’Italia, quello dell’Udinese. Già capitano della selezione under 16 bianconera, l’esterno basso di piede destro Zanolla (nella foto di copertina) arriva a Calvisano al momento giusto della sua giovane carriera, con una grande voglia di mettersi in luce in una categoria di spessore tecnico molto vicina a quelle professionistiche.

In attesa delle visite mediche di domani, fissate alle 14 al Panathleticon di Brescia, e dell’inizio ufficiale della stagione, che avverrà col raduno di martedì a Calvisano (dalle 18), l’AC Calvina Sport comunica l’inserimento di tre 2002 aggregati alla prima squadra: si tratta di Robert Vavapini, promosso dal settore giovanile biancoazzurro; di Filippo Ferrari, portiere proveniente dal Real Leno; e di Alessio Del Monaco, prelevato dall’academy della Cremonese.